BlogMobile

Annunci in assistenti virtuali

anuncios

Gli assistenti intelligenti sono di moda e la tendenza non smetterà mai di crescere, poiché il riconoscimento vocale e le risposte immediate consentono a chiunque di usufruire di servizi e informazioni senza dover essere davanti a un telefono cellulare o un computer.

Amazon Echo, ovvero l’assistente di Google Home, ci permette di avere in casa nostra un dispositivo dal design elegante, attento agli ordini che gli diamo, connesso a Internet e pronto a informarci sul tempo, le notizie o qualsiasi altra questione che commentiamo. Possiamo chiedergli di raccontarci i compiti della giornata, come se fossimo in una puntata di Black Mirror, oppure di mettere la musica attivando applicazioni predefinite.

Il problema è che accede alle informazioni su Internet e non offre pubblicità, quindi a lungo termine genererà un buco difficile da coprire: come farà chi genera le informazioni a guadagnare se gli assistenti vocali le daranno completamente gratis?

Sebbene ci siano diversi tipi di soluzioni che potrebbero essere analizzate, una di queste sta cominciando ad apparire dietro l’angolo: annunci vocali nei partecipanti.

Questo è ciò su cui sta lavorando VoiceLabs, una società che ha annunciato una nuova piattaforma chiamata Messaggi sponsorizzati, che consentirà agli sviluppatori di monetizzare le proprie app su Amazon Echo inserendo annunci all’inizio e alla fine delle conversazioni. Qualcosa che in futuro potrebbe suonare così:

– Alexa, oggi piove? – No, non piove, quindi non dimenticare la crema solare. A proposito, c’è uno sconto del 15% presso il negozio protectores aggressive Agros Ltda, vuoi che ne compri uno?, Arriva in 15 minuti.

I messaggi sponsorizzati hanno una durata compresa tra i 6 ei 15 secondi e vengono posizionati all’inizio e alla fine delle interazioni per offrire offerte, sconti e promozioni di ogni tipo.

Un podcast sportivo tramite Alexa può, ad esempio, offrire di collaborare con ESPN, uno dei primi clienti di questo servizio, sebbene sia Amazon a definire le linee guida su come e quando uno sviluppatore può integrare gli annunci. Attualmente l’annuncio non può utilizzare la voce di Alexa.

VoiceLabs afferma che gli annunci interattivi sono già in produzione, anche se al momento solo negli Stati Uniti.

Articoli correlati

Botón volver arriba

Ad blocker detected

You must remove the AD BLOCKER to continue using our website THANK YOU