ApplicazioniBlog

Godaddy è stato violato, con 28.000 account di hosting esposti

Godaddy violato

Se sei un cliente di GoDaddy, famoso servizio di hosting, e sei stato colpito dall’ultimo famoso hack dell’anno, sicuramente avrai già ricevuto una mail con i dettagli: 28.000 clienti dell’azienda sono stati colpiti da una violazione della sicurezza .

Apparentemente, un singolo individuo ha avuto accesso alle informazioni di accesso di tutti gli utenti interessati. Non ci sono prove che i file negli account compromessi siano stati modificati in alcun modo, ma non è nemmeno noto se durante il periodo in cui hai effettuato l’accesso sei riuscito a eseguire azioni non identificate.

La società ha assicurato agli utenti interessati che solo i loro account di hosting sono stati interessati dall’incidente, mentre il loro account GoDaddy principale non era accessibile agli aggressori. Attualmente l’hacker è già stato bloccato.

In una dichiarazione inviata alla pubblicazione BleepingComputer, GoDaddy ha rivelato che gli account di hosting web interessati erano stati esposti tramite un file SSH modificato, che aveva già rimosso dalla sua piattaforma per proteggere il resto dei suoi 19 milioni di utenti.

L’attacco è stato effettuato il 19 ottobre 2019, ma è stato scoperto solo pochi giorni fa, il 23 aprile 2020, dopo che il team di sicurezza dell’azienda ha rilevato attività sospette su alcuni dei suoi server.

I nomi utente e le password utilizzati per accedere ai server dei client sono stati compromessi, dati che sono già stati ripristinati. Anche così, se hai ricevuto l’email, è importante essere consapevoli di qualsiasi movimento strano che potrebbe verificarsi sui tuoi server, nel caso in cui sei riuscito a installare qualsiasi programma con un timer.

Non si sa nulla dell’identità dell’aggressore e la nota di GoDaddy non riporta se l’autore è attivamente ricercato.

Articoli correlati

Botón volver arriba

Ad blocker detected

You must remove the AD BLOCKER to continue using our website THANK YOU