ApplicazioniBlog

La Cina blocca tutte le app che competono con i taxi

La Cina blocca tutte le app che competono con i taxi

Uber, i servizi di limousine private e altri progetti basati sul trasporto di passeggeri senza la licenza appropriata, saranno ora bloccati in tutta la Cina a causa delle nuove normative sulle app che competono con i taxi tradizionali. La dichiarazione è stata rilasciata poche ore fa dal ministero dei Trasporti, che ha parlato dell’importanza di rispettare le regole del mercato dei trasporti e di assumersi seriamente le responsabilità.

Non è stato menzionato alcun servizio specifico, anche se è chiaro che le nuove regole interessano Uber, così come altri progetti simili che sono stati creati in e per la Cina.

Le autorità cinesi hanno chiarito che non vogliono uccidere l’innovazione, ma sono preoccupate per la sicurezza dei passeggeri. Le aziende devono sviluppare i progetti in modo ordinato e nel rispetto della legge.

La notizia, diffusa su Bloomberg, riporta che alcune città del Paese avevano già divieti sulle auto senza licenza prima di questo rilascio, dove le compagnie di taxi locali hanno tenuto proteste simili a quelle che abbiamo visto in alcune città europee.

Uber, invece, ha dichiarato che il suo servizio, al momento, funziona normalmente, sebbene fossero anche in Spagna prima dell’ultimo divieto.

Articoli correlati

Botón volver arriba

Ad blocker detected

You must remove the AD BLOCKER to continue using our website THANK YOU